Belli de Notte battono i Crabs nella tappa di Ostia avanzando in classifica

Giugno si chiude con un’ottima tappa laziale per il Campionato Italiano di Beach Rugby 2018.  Sulla spiaggia dell’Oasi Beach di Ostia sabato si sono sfidate ben 12 team maschili, di cui 8 pretendenti al Master Finale di Alba Adriatica in programma il 28 luglio.
L’organizzazione del torneo prevede quattro pool da tre squadre.
POOL A con i Crazy Crabs, prima testa serie, accompagnati da Sick Side e Mare e Monte.
POOL B con i Belli Dentro, seconda testa di serie, accompagnati dai The Rockets e gli “odiati” Prussiani.
POOL C dei Crazy Rats, terza testa di serie, con i Belli de Notte e i debuttanti Acquaeductus Firm.
POOL D con quarta e quinta testa di serie, rispettivamente Sabbie Mobili e Forastici insieme al Fort Apache.
Girone facile per i Crazy Crabs che dominano la pool A seguiti da una grande formazione Mare e Monte, che dimostra di giocare un bel beach rugby.
Faticano invece i Belli Dentro nella pool B, perdendo 3 a 2 contro i The Rockets, la formazione del US Primavera Rugby che domina così il suo girone.
Una pool C meno impegnativa invece per i Belli de Notte, che schiacciando i Rats 5 a 2 si impongono facilmente nel loro girone.
Scoppiettante la POOL D, sulla carta la più difficile vista la presenza di due teste di serie. E i fatti lo confermano. I Fort Apache danno filo da torcere sia ai Forastici che alle Sabbie Mobili, senza però riuscire a farcela con nessuna delle due. Decisivo lo scontro finale testa a testa tra Sabbie e Forastici, ma alla fine i giocatori in maglia gialla hanno la meglio per 5 a 4 su quelli in maglia verde dopo una gran bella partita di beach rugby di altissimo livello.
Dopo la fase a gironi le squadre si sono sfidate nelle semifinali e finali, che hanno decretato i Sick Side al dodicesimo posto finale e Acquaeductus Firm all’undicesimo. Bella la sfida tra Prussiani e Fort Apache, in cui hanno avuto la meglio proprio i Prussiani, chiudendo così al nono posto.
Semifinali per quinto-ottavo posto tra Belli Dentro e Forastici, Crazy Rats e Mare e Monte. Passano con un 6 a 3 i Belli Dentro da una parte e con un secco 11 a 3 i Crazy Rats. Chiudono ottavi i Mare e Monte e solo settimi i Forastici. Con un 4 a 2 i Crazy Rats decidono il loro quinto posto e i Belli Dentro si ritrovano così sesti.
Semifinali per primo-quarto posto invece tra Belli de Notte e Sabbie Mobili e Crazy Crabs e The Rockets.
Niente da fare nè per le Sabbie Mobili nè tantomeno per i The Rockets, che andranno a giocarsi tra loro il terzo posto, 7 a 1 per i The Rockets così terzi e Sabbie Mobili al quarto posto.
Finalissima tra Crazy Crabs e Belli de Notte, un déjà vu di quanto visto lo scorso anno al Master e alla Coppa Italia quest’anno, una partita fantastica, botta e risposta, grandi placcaggi e giocate veloci ma, a differenza dei precedenti incontri la vittoria va ai Belli de Notte, “cadetta” dei Dentro rinforzata per l’occasione, che hanno la meglio per 6 a 5 sui Crazy Crabs alla sudden death.
Un grandioso Terzo Tempo e fiumi di birra chiudono lo stupendo torneo organizzato dalle Sabbie Mobili.
Si conclude così la Tappa di Ostia che probabilmente rivoluzionerà la classifica, sancendo la decisione dei Crazy Crabs di tornare al Master con due squadre, così come per i Belli Dentro.