Seconda giornata di Campionato

Sabato 24 giugno, 2° giornata del Campionato Italiano di Beach Rugby,  4 tappe.

Il Campionato Italiano di Beach Rugby entra nel vivo con il weekend con il maggior numero di tappe, ben 4 distribuite in tutta la penisola, Cologno Monzese in Lombardia, Bellaria Igea Marina in Emilia Romagna, Viareggio in Toscana e Castel Volturno in Campania.

Mentre a Cologno Monzese è stata una vera e propria festa di rugby per quattro giorni, grazie al “Rugby Summer Festival”, in cui il sabato ha trovato spazio anche il beach rugby ed a vincere è stato solo il divertimento, con i “Cobra 11” che hanno avuto la meglio sui “Pastasciutta” in finale, terzi i “Rufus Ricci”. Tutte squadre che approcciavano per la prima volta alla disciplina e nessuna di loro con ambizioni per le finali nazionali, che si svolgeranno il 29 luglio a Terracina. Nelle altre tappe si sono date battaglia tutte le pretendenti agli 8 posti che questo Campionato 2017 assegnerà alle migliori piazzate.

Ad Bellaria Igea Marina, vicinissimo a Rimini, i “The Monsters” di Castelfranco Veneto hanno la meglio in finale sui “Cella Cella Rieti”, la finale è stata la rivincita della partita che si era svolta la mattina, nel girone di qualificazione. Infatti la squadre reatina aveva avuto la meglio, ma nel pomeriggio complice la serata di venerdì nell’ appunto vicinissima Rimini, a detta del presidente Gabriele Baiocchi, i Cella Cella hanno avuto la peggio.

A Castel Volturno, in provincia di Caserta, è stata una bella giornata all’insegna del buon umore e del beach rugby, il campo ha visto primeggiare i “Crazy Crabs” apparsi però un po’ sottotono, forse parte del merito va anche ai “Pirati di Nisida” che esprimono un gioco alla mano sempre più in crescita, dando vita ad una finale molto equilibrata. Terzi i “White and Blue Whales”, i ragazzi della “Partenope Rugby”, quarti “I Forastici” di Anzio che avevano avuto la meglio sui “Crazy Rats” nei gironi alla golden meta, la Sudden Death, guadagnandosi così il secondo posto nella pool di qualificazione, ma si vedono  negare la finalissima dai Crazy Crabs in semifinale.

Per quanto riguarda lo spirito che c’è nelle tappe di beach rugby va sottolineato come i Crazy Rats, la seconda squadra dei Crazy Crabs di Frascati, a corto di giocatori abbia chiesto aiuto alle squadre campane che hanno risposto subito presente, infatti tra le sue fila ha accolto 3 ragazzi partenopei ed insieme hanno sfidato le altre squadre, divertendosi e condividendo in pieno la mentalità ed i valori di questo sport!

Nel torneo femminile, remake della Coppa Italia giocata ad Ostia ad inizio giugno, visto che si sfidavano le stesse tre formazioni: “Le Spavalde”,” Sabbie Mobili” e “Le Pamelas”, sono sempre le frascatane del “Le Spavalde” ad avere la maglio, questa volta però solo per differenza mete sulle “Sabbie Mobili”.

A Viareggio dei giovanissimi “Strani Tipi”, traghettati dagli esperti Luca Randelli e Michele Sutto, hanno la meglio sulla “Molesta Quindicina”, riscattando la sconfitta della settimana precedente a Firenze. Terze le “Sabbie Mobili” di Roma, che vedevano ben 6 esordienti in campo, di cui la metà proveniente dal “Montevirginio Rugby”. Il torneo femminile ha visto primeggiare “Le Moleste”, trascinate dal numero 8 Flic Syfret, che si candidano ad uno dei 6 posti femminili per il Master Finale, avendo la meglio sul “Le Sbarbine”.

Questi gli appuntamenti per il prossimo weekend: Isola Verde, Ostia, Vieste e Messina.

Foto della tappa di Viareggio di Fabio Bartoloni