Tutte le novità del Campionato Italiano di Beach Rugby 2018

Nella mattina di sabato 17 marzo presso la sala stampa dello Stadio Olimpico a Roma si è svolta la conferenza stampa di presentazione del Campionato Italiano 2018 di Beach Rugby e del Campionato Europeo per Nazionali, in programma ad agosto a Mosca sotto l’egida di Rugby Europe.

Il progetto Rugby di base

Anche quest’anno la stagione del Beach Rugby in Italia si aprirà con l’attività del progetto FIR ‘Rugby di base’, dedicata ai settori giovanili del rugby italiano. Come ha spiegato Daniele Pacini, responsabile del programma, “l’obiettivo è offrire a tutti i giovani tesserati la possibilità di continuare a giocare a rugby dopo la chiusura della stagione in erba”. Ad attenderli un ricco programma di tornei su sabbia (beach rugby) da godere in chiave completamente ludica. Un modo, questo, per “giocare il rugby 12 mesi all’anno in tutte le sue varianti, divertendosi e anche allenandosi”. Inoltre lo stesso programma ‘Rugby di base’ ha anche un importante obiettivo di propaganda che sta dando molta soddisfazione alla FIR: in occasione dei tornei il pubblico junior ha infatti la possibilità di provare il gioco nelle versioni Tag e Touch come primo approccio a questo sport.

Le novità del Campionato 2018

La stagione poi entrerà nel vivo con l’apertura dell’attività agonistica senior su sabbia, che quest’anno sarà particolarmente ricca di eventi, come ha spiegato il Presidente della Lega Italiana Beach Rugby Mattia Gomiero: “Ad attendere i team italiani ci sarà un calendario molto ben articolato. Girone nazionale da 14 tappe, Magna Grecia Cup presente con 5 tappe, Sicilian Cup 1 tappa, 3 tornei di Mini Rugby e 2 patrocinati”. Tra questi tornei alcuni hanno sicuramente un valore aggiunto, come la ‘Coppa Italia RGR’ che si giocherà a Terracina il 9 giugno presso lo stabilimento Rive di Traiano, sede degli ultimi due Master Finali. Un appuntamento ormai consueto reso possibile grazie all’impegno del Comune di Terracina e del Terracina Rugby. Tra le varie tappe di qualificazione spicca poi Firenze per la fantastica location di Piazza Santa Croce, messa a disposizione dall’amministrazione comunale con la collaborazione del Florenzia Rugby. Mentre per il Master Finale di fine luglio, nel quale si assegna lo scudetto di categoria, “quest’anno abbiamo optato per un gradito ritorno”, ha spiegato Gomiero. “Saremo infatti ospiti dello stabilimento Al Faro di Alba Adriatica (in provincia di Teramo, Abruzzo) in quella che consideriamo la casa del Beach Rugby italiano con ben 7 Master designati. Un particolare ringraziamento a Sandro Zivelli (ndr presente in sala alla conferenza) e alla Beach Sport ASD per la disponibilità nell’organizzazione”.

Ad agosto con la Nazionale Italiana di Beach Rugby

La stagione estiva del beach Rugby italiano si chiuderà con l’Europeo per nazionali di Mosca il 4 e 5 agosto. La Nazionale italiana di Beach Rugby volerà nella capitale russa “con il compito di difendere il titolo del 2017 in un contesto in cui le varie Federazioni di Rugby, soprattutto dell’Europa dell’est, stanno sviluppando il Beach Rugby grazie all’utilizzo di strutture indoor” ha concluso il Team Manager della Nazionale Cesare Zambelli. “Il compito del coach Enrico Gottardo sarà quindi quello di coordinare il know-how tecnico dei nostri atleti, frutto di ormai 20 anni di attività in Italia.”

La LIBR ringrazia la FIR per la disponibilità degli spazi, i giornalisti e i partner presenti tra cui ricordiamo: Fabrizio Spanu di RugbySport fornitore tecnico del Campionato LIBR con il marchio RGR, Luca Marini e Gaetano De Simone dello studio fisioterapico Fisiolab, Sandro Zivelli della Beach Sport Asd organizzazione del Master Finale 2018, Gianluca Esposito vicepresidente nazionale di Endas, ente di promozione sportivo, e Simone D’Angelo presidente dell’Abruzzo, sede del Master Finale, Rugbirra per la nuova partnership nata quest’anno.

 


da sx a dx: Daniele Pacini, Andrea Cimbrico, Mattia Gomiero e Cesare Zambelli


da sx a dx: Paolo Palandrani (Cap.Naz.Beach Rugby), Enrico Gottardo (Cons. LIBR), Fabrizio Spanu (Rugbysport/RGR), Roberta Giraudo (Vicepres.LIBR), Sandro Zivelli (Beach Sport A.S.D.), Simone Olleia (Cons.LIBR), Luca Marini (Fisiolab)


La Nazionale italiana di beach rugby, Campione d’Europa 2017, durante il giro di campo all’intervallo della partita Italia v Scozia